Ai martiri del quotidiano

Ai martiri del quotidiano, 2021
terra rossa, cotone, calanchi d’argilla

All’interno del suggestivo Parco Nazionale dei Calanchi in Basilicata, l’installazione site-specific unisce la bellezza naturale del paesaggio calanchivo con una riflessione sulle vite dei lavoratori del Meridione, offrendo uno sguardo alle periferie delle periferie nazionali. Attraverso l’uso di enormi calanchi d’argilla, caratteristici del paesaggio lucano, e sindoni con sembianze umane in terra rossa, si genera un dialogo tra natura e cultura, invitando gli spettatori a riflettere sul rapporto tra l’uomo e l’ambiente e sulla sua influenza sulla vita delle comunità locali.

Evocando le storie e le fatiche di coloro che lottano per sopravvivere in un contesto sociale ed economico spesso difficile e ribadendo l’importanza della terra e delle sue risorse per le comunità locali, l’opera si inserisce quindi in un contesto più ampio di riflessione sulla condizione sociale e sociologica del Meridione, offrendo una visione autentica e toccante delle vite umili e delle lotte quotidiane che caratterizzano il Sud contemporaneo.


+more info