BIO

Paola, 1999. Vive e lavora a Paola.
Fortemente interessato alla sperimentazione visiva, i suoi progetti sono indagini a lungo termine sulla condizione antinomica dell’esistenza. La sua ricerca è uno studio sull’uomo e per l’uomo. A partire da una riflessione sulla condizione umana e sulle dinamiche interne allo spazio d’esistenza, il suo lavoro vuole essere materia di meditazione sul limite e sulla violenza degli stati di coscienza meccanici che determinano i fenomeni del presente.
Collabora con diversi enti pubblici e privati, gallerie e fondazioni d’arte.
Le sue opere sono presenti in diverse collezioni pubbliche e private.

STATEMENT

Per trascendere l’uomo, esiste la necessità di doverne comprendere i processi e le dinamiche. A partire dalla riflessione sulla condizione umana e sullo spazio l’esistenza individuale, occorre chiedersi quale sia il limite dell’abitarsi, cosa comportino le contraddizioni degli eventi. A metà tra la dimensione politica e quella esistenziale, il mio lavoro si muove entro la sottile distanza fra il creare il mondo e il subirlo.