I NOSTRI STRACCI, AMORE MIO

I nostri stracci, amore mio, 2022
scorie di saldatura e terre rosse su tessuti

Il tempo ci consuma, amore mio. Cosa sarà di noi quando anche le rose sfiorendo dimenticheranno quel che è stato? Chi ti coprirà nelle notti al gelo, ora che a me resta solo la memoria. E anche questa si sta consumando, lentamente, come brace. Per guardarti indietro solo un’altra volta, soltanto una volta ancora. La solitudine è mia amica ora che il tempo vola. In fondo a me manca solo il caldo sotto alle lenzuola. Gli stracci miei, gli stracci tuoi. E alla fine siamo rimasti al freddo di dieci inverni, amore mio.